che cosa tornerà di quegli anni ’80 (a Bruzzano)

Nuovo appuntamento con Che cosa tornerà di quegli anni ’80? storia di integrazione e di migrazioni culturali: è rivolto in particolare agli adolescenti di seconda generazione (ma non solo) che vivono vite sdoppiate, da una parte le amicizie e l’interculturalità del loro tempo “fuori casa”, dall’altra, in famiglia, le regole della cultura di provenienza.
Il 13 luglio sera, a partire dalle 21.30, gli SbandAttori, in collaborazione e su invito del Centro diurno Filo di Arianna della Cooperativa Sociale di solidarietà COMIN, presentano nella bella cornice dell’anfiteatro della biblioteca di Cassina Anna a Bruzzano, a nord di Milano (clicca qui per la mappa), il loro più recente teatro forum in cui mettono in scena, per analogia, momenti di vita quotidiana agli inizi degli anni ’80, ripercorrendo gli stati d’animo ed i contrasti che provocava l’immigrazione dal sud Italia in un quartiere periferico di Milano. Dal tempo dei pattini a rotelle e dei telefoni a gettoni, del mundiàl e dei walkman da passeggio, cambiano le mode ma forse non le relazioni, e il diverso fa sempre paura.
L’ingresso è libero. Lo spettacolo si terrà al coperto anche in caso di maltempo.

 

Annunci